EXPO 2015 COMODATO D’USO HA VINTO LETIZIA MORATTI

“Abbiamo trovato una soluzione che tutti e tre condividiamo, c’è grandissima serenità, lo dico da giorni, c’è una condivisione totale”. Queste le parole rilasciate dal Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà all’uscita dall’incontro che, a sorpresa,  si è tenuto nella serata di ieri presso la residenza del Sindaco di Milano Letizia Moratti

Alla fine, delle quattro soluzioni che erano sul tavolo (acquisto area, comodato, esproprio e società mista pubblico-privato), la scelta condivisa è stata quella del comodato, opzione gradita al Sindaco di Milano e al Presidente della Provincia Guido Podestà, mentre, meno soddisfatto è sicuramente il Governatore della Regione Lombardia Roberto Formigoni, il quale, auspicava l’acquisto dei terreni (per molti osservatori è il vero sconfitto).

Il tema, adesso, si sposta sul dopo Expo, cioè sul 2016, quando i terreni torneranno nella disponibilità dei privati (Gruppo Cabassi) che li concedono in comodato. La grande questione è capire cosa tornerà nelle mani private dei proprietari, visto che oggi i terreni sono agricoli e per organizzare l’Expo dovrà essere gestito un cambio d’uso e dovranno essere effettuate sia tutte le urbanizzazioni, sia tutte le costruzioni necessarie.

Abbiamo portato avanti, su questo tema, una indagine, fra i cittadini milanesi, per le vie del centro città, e la risposta, pressoché unanime, è stata che il gruppo Cabassi diventerà straricco grazie ad Expo (ne aveva bisogno?), mentre, il 73% degli intervistati dichiara che, è molto probabile che nel 2016, ci sarà una cementificazione selvaggia che favorirà il mondo dei costruttori, a svantaggio dei temi principali che hanno convinto il BIE (Bureau International des Expositions) ad assegnare Expo 2015 a Milano.

Fra i più critici all’accordo, segnaliamo la posizione del Vicepresidente Pd Consiglio Regionale, Filippo Penati (ex Presidente della Provincia di Milano), il quale, commentando la firma dell’ordinanza che ha aumentato sensibilmente i poteri del Commissario Expo 2015 Letizia Moratti, ha sottolineato come “maggiori poteri non risolveranno il problema, il Sindaco ha sbagliato quando ha scelto di non fare Expo su aree pubbliche, ma ha indicato nel dossier di candidatura terreni di privati, che non ha opzionato prima come avrebbe fatto ciascuno di noi”.

L’Expo, dunque, è salvo (più di una persona aveva messo in dubbio che si sarebbe riusciti ad arrivare al 19 ottobre davanti al BIE con una scelta condivisa), i cittadini milanesi avranno un beneficio importante in termini di grandi opere (a titolo esemplificativo, i finanziamenti Brebemi e quelli riguardanti le nuove linee metropolitane MM4 e MM5 sono stati sbloccati grazie alla rassegna internazionale), tuttavia, lo scenario che è emerso in questi mesi è stato desolante, si è avuta l’impressione che Comune, Regione e Provincia remassero ciascuno in maniera autonoma, senza guardare al bene comune e alla collettività, la stessa che, fra circa sei mesi, è chiamata a votare il nuovo inquilino di Palazzo Marino (siamo certi che il successo personale di Letizia Moratti sarà speso in campagna elettorale come atout per ottenere la rielezione).

Sottolineiamo, infine, che, mentre tutta la stampa italiana è in attesa di un comunicato congiunto Comune, Regione e Provincia in merito a Expo 2015, il Presidente della Regione Roberto Formigoni avrbbe dichiarato (il condizionale è d’obbligo) che “sarà il Sindaco a prendere l’iniziativa e a spiegare la proposta che preferisce“, a conferma che, al di là delle dichiarazioni di facciata, le posizioni dei politici coinvolti nella vicenda sembrerebbero ancora distanti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Expo 2015 e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...