Formaggi a Milano: dove comprarli, indirizzi e consigli

Con l’autunno il formaggio diventa protagonista della tavola. Che sia ingrediente di un piatto o degustato da solo, il formaggio è un cibo completo, paragonabile per complessità gusto-olfattiva  al vino. La sua produzione richiede una grande materia prima e una grande tecnica di produzione.

Vediamo nel dettaglio i luoghi dove a Milano si compra del buon formaggio lombardo:

La baita del formaggio (vicinanze parco Solari), un negozio storico a Milano dagli anni’60; la sua scelta spazia tra circa 300 formaggi, segnaliamo la specialità  del Bollcrem ovvero il gorgonzola allo champagne.

– mercato coperto di piazza Wagner: qui le botteghe dedicate al formaggio sono più di una, segnaliamo per i formaggi lombardi quella di Marco Galli.

mercato di viale Papiniamo: nella zona dedicata agli alimentari, tra le prime bancarelle, il martedì mattina, ne trovate una dedicata quasi in maniera monografica al pecorino, in tutte le sue declinazioni e stagionature.

Peck : un classico a Milano anche nell’assortimento dei formaggi, dal bitto d’alpeggio stagionato due anni, al formaggio del bergamino ovvero il taleggio (uno dei più antichi formaggi italiani, si pensa che la sua produzione risalga al X/XI secolo).

Come servire il formaggio? Un’idea per quelli più stagionati è quello di servirlo con il pane all’uva, ma  si può anche comporre un cestino del pane con diverse varietà, alle noci, alle erbe, ai cereali. Assolutamente da provare è l’abbinamento con il miele, azzardate provando quello di castagno insieme ad un formaggio dolce, o quello di millefiori con un erborinato. Infine è possibile l’abbinamento con gelatine, confetture e mostarde.

Per quanto concerne l’abbinamento con il vino o con la birra, il giusto connubio deve essenzialmente tenere conto delle seguenti caratteristiche:

formaggi molli e grassi (tipo il taleggio) con vini bianchi e rossi di grande struttura (Marzemino, Merlot)

formaggi erborinati (gorgongozola) con vini passiti e liquorosi (Bonarda, Barbera)

formaggi a pasta cotta, dura e a lenta maturazione (grana padano) con rossi strutturati di buon invecchiamento ( Barolo, Barbaresco, Sassella).

Se poi volete abbinare il formaggio lombardo a qualche piatto autunnale, non perdetevi la polenta taragna, i pizzocheri, gli sciatt, la polenta bergamasca, gli gnocchi e tutto quello che la vostra fantasia culinaria vi ispira.

Infine segnaliamo che è in corso la Rassegna Gastronomica del Lodigiano, fino al 5 dicembre, e che tutti i ristoranti che aderiscono alla iniziativa, offrono a tutti gli ospiti un assaggio di Raspadura di Granone Lodigiano ovvero quel modo così particolare di servire il grana tagliandolo con uno speciale coltello, a foglie sottilissime raschiate. http://www.rassegnagastronomica.it/

Questa voce è stata pubblicata in cucina e ristoranti, weekenda Milano e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...