25° SALONE DEL FRANCHISING A MILANO

E’ iniziato ieri, e termina lunedì prossimo 18 ottobre, il 25° Salone del Franchising, evento che si svolge in città alla Fiera Milanocity e che riunisce i principali gruppi e marchi del settore: ingresso da Porta Teodorico, 8/12 euro il biglietto giornaliero, a seconda se viene fatta la pre-registrazione on line o meno, orario dalle 09.30/18.30 (difficile parcheggiare in zona senza pagare multe e/o a prezzi equi, si consiglia la MM1 fino a Lotto, poi si arriva a piedi in circa 10 minuti).

Gli 869 franchisor che operano nel nostro Paese, hanno superato discretamente il biennio 2008-2009 confermando che il commercio affiliato è un sistema distibutivo che consente di sfruttare al meglio la crescita economica e superare con più facilità le fasi di crisi. E infatti già oggi vediamo i primi raggi di sole che ci fanno ben sperare per il 2010“. Queste le parole del Presidente Graziano Fiorelli, Presidente di Assofranchising, la maggiore associazione di categoria che riunisce i gruppi in franchising.

I vantaggi del franchising sono sintetizzabili in una maggiore facilità a gestire la fase di start up, oltre a una serie di corsi di aggiornamento e/o consigli pratici che potrebbero aiutare il franchisee in momenti delicati, piuttosto che in fasi economiche di recessione, come quella appena passata. Errato, tuttavia, pensare che tutto andrà bene a prescindere, facendo parte di un gruppo di imprenditori autonomi, occorre investire soldi, tempo e non sempre tutto funziona per il meglio. Il lato negativo principale, invece, noto sin dall’inizio a chi vuole affiliarsi, è rappresentato dall’alto costo della royalty, oltre a una fee d’ingresso da pagare “una tantum” quando si firma il contratto.

Importanti, infine, le dichairazioni di Bernardino Quattrociocchi, docente di Marketing all’università di Roma e Segretario Generale dell’Osservatorio Permanente sul Franchising, il quale, a proposito del futuro del settore, sostiene che “nei prossimi mesi assiteremo a una nuova crescita dei posti di lavoro. Da un lato ci sarà ancora una relativa difficoltà per un’occupazione di tipo strutturale, con contratti a medio e lungo termine, mentre registreremo sempre più richieste di prestazioni lavorative part-time, stagionali o a progetto che ripartiranno, e stanno già ripartendo, con la crescita dei consumi“.

Questa voce è stata pubblicata in eventi e spettacoli, weekenda Milano e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...