PRIMARIE PD 14/11: Stefano Boeri risponde a Giuliano Pisapia

Dopo  la lettera aperta del candidato sindaco Giuliano Pisapia (nostro post dedicato, di oggi 01/11), arriva, a stretto giro di posta, via internet, tramite il sito ufficiale (http://www.stefanoboeri.it/blog/da-milano-per-battere-berlusconi-una-risposta-a-giuliano-pisapia/#more-3189), la risposta del candidato sindaco Pd Architetto Stefano Boeri, pubblichiamo volentieri anche questa missiva.

Da Milano per battere Berlusconi – una risposta a Giuliano Pisapia

Caro Giuliano, ti ringrazio per la lettera che hai voluto scrivermi oggi. L’ho letta con molta attenzione.

Anche io ritengo fondamentale il ruolo dei partiti. Soprattutto quando sono la cornice di una democrazia deliberativa che ha nelle associazioni di quartiere, nei circoli, nelle reti del volontariato, la sua vera anima. La storia di questi anni dimostra che quando i partiti sono deboli, vince la prepotenza e il populismo dei despoti.

Come ben sai, non ho nulla contro i leader nazionali dei partiti di centro-sinistra. A settembre, appena candidato, sono stato volentieri alla festa democratica a salutare Bersani nella serata a lui dedicata; e andrò ovunque sarò invitato, dentro e fuori i partiti.

 Mi sento anche di augurarti la piena riuscita delle iniziative che hai in programma con Vendola (segretario di Sinistra Ecologia e Libertà) e Ferrero (segretario nazionale di Rifondazione Comunista).

Voglio pero’ insistere su un altro punto, per me cruciale nella sfida di Milano.

Troppe volte in questi anni Milano e’ stata solo una tappa di passaggio per la politica nazionale del centro sinistra. Una pedina da sacrificare per avere vantaggi in altri contesti elettorali. Ecco, io penso che questa storia debba finire.

Che le nostre primarie, così potenti nelle idee e nella partecipazione, ci abbiano consegnato l’impegno a fare diventare Milano la culla di un nuovo progetto per il centro-sinistra nazionale. E che se i politici romani devono venire a Milano, bene, vengano ad ascoltare e a capire quello che stiamo facendo, invece che a darci la rotta. Non ripetiamo gli errori del passato.

Ben vengano dunque Bersani, Vendola, Di Pietro, Ferrero, Bonelli; li accoglierò, li accoglieremo, con il racconto della nostra idea di una Milano che vuole tornare ad essere la capitale morale di un’Italia che da Milano può ritrovare le forze per rinascere. Perché se battiamo il centrodestra qui, dove diciassette anni fa tutto è cominciato, Berlusconi e i suoi soci faranno le valigie anche da Roma.

Insomma, con queste righe vorrei trasmettere e a te e agli altri candidati il senso di una sfida che non è solo milanese, ma anche nazionale. Una sfida che noi non possiamo, ancora una volta, delegare ad altri.

Insieme possiamo farcela.

Grazie per l’attenzione,

Stefano Boeri

faremilano@gmail.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...