PGT MILANO: APPROVAZIONE DEFINITIVA IL 14/02/2011

Il Piano di Governo del Territorio (PGT) della città di Milano “dovrà essere approvato dal consiglio entro il 14 febbraio, che coincide con la festa degli innamorati e i milanesi hanno la possibilità di dimostrare il proprio amore per la città“. Queste le parole pronunciate mesi fa dall’Assessore all’Urbanistica del Comune di Milano Carlo Masseroli, da allora, sono state presentate le osservazioni dei cittadini, ecco gli aggiornamenti.

Sono oltre 4.000 le osservazioni dei cittadini al nuovo PGT, lunedì scorso 15 novembre sono scaduti i termini per presentarle, adesso l’obiettivo della Giunta Moratti è arrivare alla approvazione definitiva entro il giorno di San Valentino, anche se il cammino è ancora lungo e sono ancora molte le insidie da qui al prossimo 14 febbraio 2011.

Raggiante delle osservazioni il consigliere comunale Milly Moratti, la quale, spera che “le osservazioni vengano discusse in consiglio comunale“, di diverso avviso l’Assessore Masseroli che, invece, auspica un accorpamento delle osservazioni, di modo da snellire l’iter di approvazione: “sta a noi decidere – queste le parole dell’Assessore – se ci interessa avere uno strumento normativo nuovo che ora a Milano manca, e che ci permetterebbe di intraprendere un percorso di miglioramento della città, oppure se rimandare tutto al prossimo mandato“.

Prima delle osservazioni, tuttavia, la priorità verrà data alle delibere che sanciranno il discorso della perequazione degli indici edificatori, una sorta di Borsa Valori dove si potranno comprare e/o scambiare volumetrie. Il tema è delicato, dure le critiche di chi sostiene, soprattutto dai banchi d’opposizone, oltre che da alcuni esponenti della società civile, che con questo meccanismo si cementifica la città a vantaggio degli immobiliaristi.

Altro aspetto conmplicato è quello legato alla variabile temporale, il tempo per approvare in via definitiva è sufficiente, ma non è molto, pertanto, se non si vuole vanificare il lavoro fatto in questi mesi è necessario che – per usare le stesse parole di Masseroli – “ci sia la volontà politica“, aspetto delicato, visto il voto di primavera.

Segnaliamo, infine, la posizione fortemente critica del candidato Sindaco di Sinistra Ecologia e Libertà (SEL) Avvocato Giuliano Pisapia, fresco vincitore delle Primarie Pd, il quale, auspica un cambio di rotta, ovvero che il Piano di Governo del Territorio sia cambiato “con un programma alternativo, da approvare in pochi mesi, che parta proprio dalle quattromila osservazioni“.

Kevin John Carones – faremilano@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata in immobiliare, leggi e norme e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a PGT MILANO: APPROVAZIONE DEFINITIVA IL 14/02/2011

  1. emilio ha detto:

    E’ l’ora di sistemare il piano regolatore di molte case acquistate come loft che diventino case normali, altrimenti anche la ” SINISTRA ” doveva bloccare quelle vendite a cittadini che sognavano di avere UNA CASA PROPRIA e acquistarla secondo le proprie possibilità, spero tanto che il TAR sia più ragionevoli di tanti politicanti che non sanno che quadagnare soldi per farsi una casa non è semplice. Con la speranza che venga letta
    cordilamente saluto. emilio

  2. Pingback: NOMISMA, III RAPPORTO 2010: MILANO | Faremilano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...