MILANO: FORZA NUOVA RINUNCIA SEDE BUENOS AIRES

E’ definitivamente calato il sipario sulla questione dell’affitto degli spazi in Corso Buenos Aires alla formazione politica di estrema destra Forza Nuova, il Comune ha inviato una diffida al partito a prendere possesso dello spazio seminterrato, ecco qui di seguito alcune dichiarazioni rilasciate dal leader Roberto Fiore, oltre ad alcune critiche da parte dei negozianti e cittadini di Corso Buoneso Aires, che hanno considerato inutile e dannoso per le vendite il presidio, vista la rinuncia di buon senso del partito di estrema destra.

Forza Nuova non desiste sulla questione Buenos Aires ed e’ pronta ad assumersi la responsabilità, nei prossimi mesi, a prendersi tutti gli spazi che ancora le sono negati a Milano“. Cosi’ il leader nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore, intervenuto in un incontro in piazza Aspromonte, ha commentato la revoca imposta dal Comune all’assegnazione di uno spazio in corso Buenos Aires per l’apertura di una nuova sede del partito.

Fiore ha quindi ribadito che il suo partito ha chiesto all’amministrazione la concessione di uno stabile confiscato alla mafia. Un gesto, secondo il leader, che avrebbe “un valore simbolico” per “la lotta alla legalita’ da sempre portata avanti da Forza Nuova”. “Oggi e’ stata tolta una proprieta’ per motivi politici ha aggiunto Fiore questo sistema, quando e’ costretto a usare armi ingiuste, svela il suo volto“. Secondo il leader di estrema destra, Forza Nuova oggi ha fatto un passo indietro per farne tre avanti“.

Fiore, accennando al presidio antifascista svoltosi in Porta Venezia nonostante la decisione del suo partito di non inaugurare la nuova sede, ha inoltre criticato “la connivenza tra alcune strutture dello stato e l’estrema sinistra“.

A proposito di presidio, durissime le dichiarazioni dei rappresentanti dei commercianti Corso Buenos Aires secondo cui “siamo tutti danneggiati. Per cosa e per chi manifestano? Se ne vadano a casa“. Gli fa eco Paolo Uguccioni, Presidente del Comitato Cittadini di Corso Buenos Aires-Venezia che sostiene come “i sindacati debbano andare a fare le loro trattative per i lavoratori, non vengano a rovinare un bel sabato in cui le famiglie dovrebbero venire a fare gli acquisti di Natale“.

Fonte Omnimilano – faremilano@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...