INTER, CHI AL POSTO DI BENITEZ?

La panchina dell’Inter scotta, dopo la vittoria contro il Mazembe e le dichiarazioni dure dell’allenatore Rafa Benitez, peraltro, condivise da gran parte della tifoseria, è caccia aperta al successore del Mister spagnolo, cinque i candidati a succedergli; ecco qui di seguito i loro nomi e le percentuali di avvicendamento, sebbene, nella tarda serata di ieri, Massimo Moratti ha confermato l’allenatore Benitez dopo una importante riunione a cui ha partecipato il Direttore Area Tecnica Marco Branca.

Walter Zenga: l’ex portiere nerazzurro coltiva, da quando ha iniziato la carriera di allenatore, il sogno di guidare l’Inter un giorno, perfetto come traghettatore, la sua scelta consentirebbe poi a giugno di valutare meglio il mercato allenatori, magari puntando all’ipotesi Guardiola, un vero e proprio pallino di Massimo Moratti. Per contro, non ha mai allenato una grande squadra italiana. Percentuale 10%.

Leonardo: l’ex dirigente del Milan ha sempre avuto Massimo Moratti fra i suoi maggiori estimatori in città, il giovane brasiliano, poi, quando si è calato nei panni dell’allenatore ha saputo ottenere buoni risultati, se rapportati al materiale umano a disposizione, si è comportato da signore anche quando è andato via, ha ancora oggi molti sostenitori dalle parti di Via Turati. Inoltre, sarebbe in grado di ricoprire il posto vacante in società lasciato libero da Oriali. E’ il favorito ed è in pole position. Percentuale 50%.

Mourinho: il grande ex di Moratti, sta avendo più problemi del previsto a Madrid, anche per il confronto con il Barcellona, al momento capolista in Spagna. Difficile che torni, ma sognare non fa male, i tifosi poi lo adorano e lo riaccoglierebbero a braccia aperte. Percentuale 5%.

 Spalletti: ha appena vinto lo scudetto con lo Zenit San Pietroburgo, è un allenatore che ben conosce il calcio italiano e internazionale, fino a ieri mattina era il più probabile successore di Benitez, oggi le sue quotazioni sono in discesa, in ogni caso, non sarà facile strapparlo alla multinazionale Gazprom. Percentuale 15%.

Capello: se non avesse il vincolo della nazionale inglese, sarebbe il favorito, da sempre piace a Massimo Moratti, l’allenatore di Pieris si sta guardando intorno per non rimanere scoperto in caso di esonero da parte della Federazione, al momento poco probabile, viste le difficoltà operative. Percentuale 15%.

Infine, una percentuale del 5% va lasciata allo stesso Benitez, il quale, è virtualmente un ex allenatore, sebbene sia stato confermato ieri sera direttamente da Massimo Moratti e sia tuttora legato da un contratto con la società nerazzurra, accordo che, in caso di licenziamento, va onorato con una buonuscita che potrebbe arrivare a costare alla società nerazzurra dai 4 agli 8 milioni di euro.

Kevin John Carones – faremilano@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata in calcio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...