MILANO, RACCOLTA FIRME PER LE DIMISSIONI DI NICOLE MINETTI

L’iniziativa è di Sara Giudice, giovane e bella consigliera di zona 6, venticinque anni, figlia del Consigliere Comunale Vincenzo Giudice, laurea allo IULM, Master al Sole 24 Ore, un lavoro in una multinazionale e tempo libero dedicato alla sua passione: la politica attiva, fatta di idee, dibattiti e confronto costruttivo.

Le sue convinzioni, da circa un anno, fanno fatica a imporsi, motivo del disagio, dichiarato a gran voce, la scelta del Pdl di candidare alla Regione Lombardia nel listino bloccato di Roberto Formigoni l’igienista dentale di Silvio Berlusconi Nicole Minetti, il tutto a svantaggio di chi fa politica attiva da anni e considera la professionalità politica un valore.

Da allora, la vita politica della giovane Sara Giudice è cambiata, fra inviti in televisione (ha partecipato, fra l’altro, ad Annozero e a L’Infedele) e critiche dei colleghi di partito che l’hanno attaccata per la sua scelta di sollevare la questione Minetti chiamando in causa il vertice Pdl.

Oggi la seconda puntata, Sara Giudice, anche tramite Facebook, chiede le dimissioni di Nicole Minetti e lancia una raccolta firme partendo dall’idea che fintanto che nessuno inizia, nessuno cambierà lo status quo.

Il sasso è lanciato, Sara Giudice è il personaggio giovane emergente della politica italiana e milanese, in un mondo fatto di bunga bunga e raccomandazioni lei è la prima che ha detto e gridato il suo no, che non ci sta e che è contraria e, pertanto, chiede a gran forza le dimissioni di Nicole Minetti, soprattutto per la necessità di sensibilizzare l’opinione pubblica e/o dare speranza al partito e all’elettorato di centrodestra.

Per chi è interessato a firmare la petizione (I ROTTAMATORI DEL CENTRO DESTRA) e non è iscritto a Facebook può inviare una email al nostro blog (faremilano@gmail.com) scrivendo il proprio nome e cognome, e dichiarando la propria volontà di chiedere le dimissioni di Nicole Minetti, provvederà la nostra redazione a fare avere le firme a Sara Giudice.

Kevin John Carones – faremilano@gmail.com

Testo della Petizione:

I ROTTAMATORI DEL CENTRO DESTRA

FIRMA LA PETIZIONE PER LE DIMISSIONI DI NICOLE MINETTI NON CI RAPPRESENTA! SIAMO NOI L’ITALIA MIGLIORE!

Noi popolo del centro destra vogliamo uno scatto d’orgoglio, un motivo per andare avanti e credere ancora in questo grande progetto politico! Vogliamo che vadano avanti i giovani in gamba, con percorsi puliti e meritocratici.

Chiediamo per tanto le sue dimissioni che darebbero speranza al partito ed al paese che vogliamo.

Sara Giudice

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

49 risposte a MILANO, RACCOLTA FIRME PER LE DIMISSIONI DI NICOLE MINETTI

  1. Cinzia Varisco ha detto:

    Il tentativo di Sara, nonostante la sua giovane età, è senz’altro lodevole, ma è illusorio credere che spodestare un soggetto politico immorale dal suo trono, sia la Minetti o qualcun altro, possa risolvere la grave questione politica in cui ci troviamo, visto che ci sarà sempre qualcuno che finirà per rioccupare quel posto. Qui si tratta della necessità di una trasformazione che parta dalle fondamenta, e quelle fondamenta siamo noi uomini del mondo, perchè non si può pretendere che il mondo cambi se non siamo disposti prima a cambiare noi. Per Kant, soltanto una buona costituzione morale dello stato poteva promuovere una buona educazione morale del popolo: ebbene io la penso esattamente al contrario, perchè siamo noi uomini che permettiamo i compromessi, che preferiamo lasciar perdere o che ci adeguiamo a regole assurde perchè contestare comporta troppo sacrificio, o ancora perchè si rischia di essere esclusi da un certo contesto. Insomma, “possiamo non volere” in qualunque momento della nostra normale vita quotidiana, ma per avere questa libertà ci vuole fatica e fantasia.

  2. Luciana ha detto:

    E’ una vera porcheria essere rappresentate da questi tipi di donne

  3. gabriele ha detto:

    L’attacco dell’articolo (L’iniziativa è di Sara Giudice, giovane e bella consigliera) mi pare in clamoroso contrasto con l’iniziativa:
    Se era un cesso di ragazza o una cinquant’enne non se la filava nessuno?

    E’ ora di tornare a pensare che i valore non passano dall’aspetto fisico o dall’età, ma da cosa uno pensa!

    Ciao.

    gabriele

  4. adriano frigerio ha detto:

    Se aumentare le donne ( quote rosa o meno ) in Parlamento o nei Consigli Regionali vuol dire inserire ESCORT …. Siamo proprio al declino della Repubblica … Dove sta la Costituzione ? Gli ideali della Resistenza ?

  5. vittoria costa ha detto:

    Per prima cosa volevo complimentarmi con Sara. Ha avuto veramente un grande coraggio ! E mi auguro con tutto il cuore che riesca ad andare avanti con la sua pervicacia. E’ lodevole che una giovane politica faccia sentire con orgoglio la sua voce ed il suo dissenso senza piegarsi alle strumentalizzazioni dei poteri piu’ alti di lei. Per quanto mi riguarda sono anni che ho creduto nella nuova svolta politica di Berlusconi ma questa volta sono davvero delusa e amareggiata. Mi spiace ma nell’ultimo accadimento giudiziario non credo purtroppo sia tutta una invenzione dei giudici..qualcosa di vero sicuramente c’e’ e credo inconfutabile. E trovo indegno che dei giovani seri e preparati , appasionati della politica si vedano passare davanti dei personaggi a dir poco discutibili, almeno per il loro passato. In realta’, questo sarebbe il meno in un paese di giustizialisti. Ma nello specifico, io mi sono documentata ed in effetti questa consigliera Minetti non ha apportato grandi risultati nella sua breve carriera politica non tanti da giustificare quei 12.000, euro al mese. Quindi, e finisco, vada avanti Sara ! In Italia abbiamo davvero bisogno di una ventata di freschezza e serieta’.

  6. maria ha detto:

    La classe politica dirigente di questo paese non ha valori morali ha distrutto le coscienze di gran parte delle persone e il paese sta naufragando
    Sebbene non sia di destra, questi principi dovrebbero essere condivisi da tutti

  7. Rosanna ha detto:

    Vogliamo donne capaci ed oneste alla guida del nostro paese!

  8. maria grazia graziano ha detto:

    Sono contenta di vedere che anche le donne del centro destra si sentono offese dalla presenza di certe donne, senza meriti, in Parlamento. E’ ora che l’Italia pulita si ribelli sia che voti a destra, sia che voti a sinistra.

  9. maddalena caforio ha detto:

    Se penso che con le mie tasse pago lo stipendio alla Minetti mi viene lo sconforto. Inoltre la signora sembra sia alle dipendenze di Berlusconi e non alle dipendenze dei cittadini lombardi. Basta con questa politica vergognosa

  10. SIMONA ha detto:

    L’Italia ha toccato il fondo. Bisogna valorizzare le giovani menti non le prostitute!

  11. rosa ha detto:

    Una domanda:
    Si può firmare la petizione anche senza accedere a Facebook?
    Grazie

  12. Mauro Fabrizio ha detto:

    Bisogna togliere il marciume, e si deve cominciare da buon inizio dalla provincia e poi a scalare fino alla regione e ai vertici dello stato. Allora cacciamo via la Nicolle Minetti dal Pirellone di Milano. E con iniziative che partono sempre dal basso mandare via dal parlamento quei 26 legiferatori con reati definitivi in cassazione, mettere persone nuove (non vecchi) con un’ età che possono fare previsioni per il futuro che allo stesso tempo dovranno viverlo anche loro. Ciao Fabrizio!

  13. martina margheri ha detto:

    non ci sono parole per il livello a cui siamo arrivati!!

  14. sandro ha detto:

    è ora di dire basta a questa parentocrazia politica che vive in italia,basta a politici che guadagnano 20 mila euro al mese e usufruiscono di pensioni doro alla faccia della povera gente che ha lavorato una vita per poi vedersi percepire qualche centinaio di euro …bastaaa…..

  15. adria mortari ha detto:

    Donna o uomo, chiunque si venda, corpo, anima e dignità, è una pxxxxxx, quindi petizioni per dimissioni di tutti quelli che rientrano in questa categoria!

    P.S. E’ la PRIMA volta che scrivo a voi, e soprattutto questo commento. Non barate.

  16. sergio ha detto:

    contenti chi di dx continua ad apprezzare questi suoi rapressentanti si comprende perchè tante donne vogliono farsi eleggere nel PDL tanto contano non x quello che valgono ma x altre buone capacità

  17. Laura ha detto:

    Nicole Minetti ha rotto! Se ne deve andare da dove è venuta.

  18. vilma ha detto:

    Non sono del centro destra, però visto che una destra ci vuole, almeno sia una destra liberale, non come quella che ci è stata propinata, capisco che gli elettori di destra “sani” si sentano profondamente umiliati, mi auguro che siano in molti!

  19. luisa ha detto:

    In Italia ci sono tanti giovani motivati nell’impegno politico serio.
    Tutte queste pseudo-politiche, che di politico, permettetemi, non hanno nulla, neache un briciolo di etica e morale, nessuno le vuole. I loro skIlls sono altri, come del resto hanno ampiamente dimostrato.
    Provate ad andare all’estero, siamo derisi da tutti, siamo lo zimbello internazionale . . c’è da vergognarsi della ns. classe politica.
    D’accordissimo nelle dimissioni immediate ed alla sua eliminazione dal listino dal sistema elettorale. Abbiamo bisogno di giovani onesti e seriamente motivati alla politica. FUORIIIIIIIIII, lei come tutte le altre sue “COLLEGHE” dubbie. . . .

    Vi sembra un esempio per le giovani generazioni? Sembriamo voler dire loro “fatti furba”, a qualsiasi costo, con qualsiasi mezzo !!!!!! complimenti.

    Largo ai giovani, in TUTTI gli schieramenti politici, Dx, centro e Sx.
    Buona giornata a tutti
    Luisa

  20. gabri ha detto:

    ho aderito con entusiasmo alla raccolta firme per le dimissioni della Sig.ra Minetti
    D’altronde questa legge elettorale ha permesso di fare entrare chichssia:
    Io mi stupisco veramente dell’onorevole Formigoni che riesce a difendere questa
    signora.

  21. antonio ha detto:

    era ora stanno li da 50 anni quando ci deciamo a mandarli tutti in pensione. largo ai giovani con idee nuove, sperando che i nostri nipoti possono vivere almeno come noi e no una vuta di pregariato.

  22. Rosanna Pietoso ha detto:

    Finalmente! Mi chiedevo: quando i giovani si ribelleranno a questa sistema ? Ero demoralizzata, soprattutto per il mondo femminile ridotto a merce di scambio, a questi genitori felici di dare la propria figlia a.. quale onore? Quanti anni abbiamo sprecato ad insegnare alle ragazze ad avere dignità, a conquistarsi il proprio ruolo nella società?? Non era servito a niente? Invece, no! Finalmente una vera DONNA che ha saputo dire:BASTA! Brava, mi complimento con te, anche se non sono del tuo schieramento politico, ti ammiro! Rosanna

  23. Resia ha detto:

    Dimissioni immediate della Minitti ed eliminazione del listino dal sistema elettorale.

  24. Francesco ha detto:

    Dimissioni immediate della Minetti, abolizione del listino alle Regionali perchè antidemocratico, ritorno alle preferenze al Parlamento.

  25. giovanni ha detto:

    spero si prospetti un futuro migliore per i miei nipoti (per i figli ormai è quasi tutto perso grazie a chi ci ha amministrato finora). Per questo credo nei giovani con la giusta dose di preparazione ed energia come te Sara. Sono convinto che le persone come te possono farcela a mandare a casa tutti questi inefficienti signori (tanto per dire “signori”) che si aggrappano al loro potere, che il sommo capo ha distribuito loro, calpestando i diritti di tutti. Un elogio alla tua iniziativa e un grande incoraggiamento! La vita è troppo breve e vale senz’altro la pena viverla combattendo il marciume che ci sovrasta. Con affetto, Giovanni.

  26. Paola Costantino ha detto:

    non solo la rottamazione della Nicole Minetti ma un’intera nuova classe politica di cui non dobbiamo vergognarci!!!

  27. Emma ha detto:

    voglio anch’ io una Italia fatta di giustizia e legalità per cui anche se sono una ”””comunista”” come ci chiama berlusconi ti do una mano firmando.

  28. Marcello Catania ha detto:

    Questa Minetti è assai peggio di Berlusconi.
    Liberatevene

  29. davolo ha detto:

    sono con voi!
    è tempo che la classe dirigente cambi.
    questo è solo l’inizio però abbiate accortezza su come strutturare un cambiamento

  30. Felice Favero 44 anni ha detto:

    Cara giovane Sara complimenti per il tuo coraggio e sicuramente anche per la tua onestà intelettuale, io non sono del tuo partito però credo che senzaltro condividiamo alcune cose molto importanti. Io lavoro con decine di persone (amici umili e onesti) che votano PDL e credimi, non lo manifestano, ma mi hanno confessato che sono indignati e feriti da questi ulteriori ultimi comportamenti di persone che li rappresentano, tifano tutti per te però senza esporsi. Buona fortuna Sara ne hai bisogno

  31. antonio ha detto:

    Forza con la rottamazione, nel mio commento di poco fa mi sono limitato di iniziare con la rottamazione della Santanchè, non ho osato andare oltre, ma confortato dal commento di Rosa, senza nessun dubbio è ora che Silvio esca di scena!
    Finiamola con questo puttanio, fuori Bondi, Gasparri, LaRussa, Carfagna, Verdini ecc.ecc.
    dove sono finiti Pera, Martino, Fisichella, Urbani e tanti altri veri galantuomini?
    Viva il centrodestra e viva la legalità.

  32. giuseppe ha detto:

    condivido… brava, ben fatto, complimenti!

  33. rosa guarino ha detto:

    firmo convinta. Ma mi chiedo come mai Sara, di cui apprezzo il coraggio, vuole rottamare soltanto una “pedina” (e lo fa con parole forti e decise) e non si pronuncia sull’orrore del comportamento dello “straniero” Berlusconi, che violenta in tutti i modi questa nostra Italia, “vendendosi” come generoso. Che vergogna! Tutti i licenziati, i cassaintegrati, i pensionati con 500 euro al mese, i lavoratori con 1000 euro al mese, i diversamente abili dimenticati, gli anziani trasparenti ecc… i poveri e anche i ricchi ma onesti, i bambini: tutta l’altra Italia dovrebbe avere un moto di ribellione, scendere per le strade e farla finita con questo scempio. Attendiamo che voi giovani ci riportiate la speranza.

  34. antonio ha detto:

    Continua Sara, hai perfettamente ragione, forza anche con la rottamazione (iniziando con la Santanchè), mi sta facendo pentire di aver votato Pdl

  35. alberto carli ha detto:

    Comlimenti per l’iniziativa, sono elettore democratico, però mi piacciono le cose giuste sia a destra che a sinistra; grazie di avermi dato quest’opportunità.

  36. Roberto Mazzilli ha detto:

    Giusta la richiesta di dimissioni di Minetti , ma per non sembrare interessata , andrebbe accompagnata anche dalla richiesta di dimissioni di Berlusconi !

  37. francesco buco ha detto:

    mi associo alla richista di dimssioni

  38. ferioli,gianni ha detto:

    Finalmente un’azione coraggiosa e ammirevole, forza ragazzi andate avanti siamo in molti acrederci.

  39. Francesca ha detto:

    Nell’articolo potevate descrivere Sara Giudice come “laureata con esperienza internazionale”, ma preferite descriverla “giovane e bella”. Questo ci fa capire perchè le è stata preferita una ignorante ancora più bella. Se fosse stato un uomo che aggettivi avreste scelto?

  40. Dino Lerario ha detto:

    ma non hai ancora capito che la Minetti fa parte del “sistema” Berlusconi che è il padrone del partito? e tutto il resto ne è una sua emanazione?

  41. Carlo ha detto:

    Non sono proprio del centro destra ma sono favorevole ad una politica, da qualunque schieramento provenga che voglia eliminare le proprie mele marce, non solo quelle degli avversari.

  42. Angelo Cusmai ha detto:

    Forza Sara, fai capire al vecchietto che i giovani che devono andare avanti non sono quelle (non dico ” o quelli” perchè ovviamente sono esclusi) che per puro caso si trovano ad essere in contatto con lui. Si dovrebbero rendere più visibili le immagini delle precedenti attività della “Sogetta” per far capire alla gente cosa hanno votato con il listino Formigoni. Non ci aspettiamo altro che in qualche consiglio regionale ci troviamo Lele Mora, Apicella, ecc.

  43. Franco ha detto:

    Cari amici.
    leggo che il mio commento e’ in attesa di moderazione. Cosa significa ?
    Che devo interpretarlo? Bene . Intendo dire: E’ vero o no che la legge elettorale
    impone candidati al Parlamento non scelti dai cittadini ma da una ristretta cerchia di capipartito? E’ democrazia questa? Quando per Costituzione i parlamentari sono
    considerati rappresentanti del popolo sovrano e non dei partiti?Di fronte a tale situazione che devono fare i cittadini comuni? Continuare a dare il proprio consenso
    a questa gente oppure cercare di organizzarsi in nuove forze politiche che democraticamente cerchino di cambiare questo sistema di cose?

  44. Franco ha detto:

    Cari amici,
    il problema va ben oltre la “questione Minetti”. Si tratta di un’intera
    classe di cosidetti rappresentanti del popolo che non rappresentano un bel niente
    perche’ non sono stati scelti da noi ma da una ristretta casta partitocratica che
    ci propina tutto quello che vuole alla faccia della “democrazia”. Sono i cittadini comuni che devono sollevarsi non tanto contro casi singoli ma contro un intero sistema che ormai di democratico ha solo il nome.

  45. andrea turcato ha detto:

    VIVA I ROTTAMATORI !!!

    • rosa ha detto:

      Sì, condivido:
      BRAVI I ROTTAMATORI !
      Però dovrebbero PRETENDERE la modifica di questa legge elettorale, imperdonabilmente antidemocratica, altrimenti i casi Minetti potranno solo moltiplicarsi.
      Mi meraviglio, comunque, di una persona come Formigoni, che “sceglie” (sarà poi vero?) la signorina Minetti per il listino blindato.
      Possibile che non avesse di meglio per la sua regione,che gli dimostra tanta fiducia?
      Possibile che non abbia colto lo scontento della base, cioè dei giovani più seri e preparati del partito?
      Soffre anche lui di quella miopia politica che è alla base del fallimento di certa sinistra? Peccato! Da lui ( e da CL) non me lo sarei aspettato!

  46. Enzo ha detto:

    Occorre che le nostre regioni, oltre al nostro paese, dispongano sia di una buona destra e sia di una buona sinistra e, effettivamente, per quanto riguarda la destra Nicole Minetti, salvo smentite sembra capace di partecipare al governo di una regione solo per attività di gioco. Quindi, sì, vorrei che si dimettesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...