MILANO PARCHEGGIO DI PIAZZALE LAVATER PROMESSE NON MANTENUTE

Il loro blog è http://piazzalavater.blogspot.com, sono i residenti della zona di piazzale Lavater, e sulle sue pagine potete trovare tutte le vicende che ruotano intorno alla costruzione di una parcheggio da 480 posti nella piazza, osteggiato dai residenti che l’altro hanno anche fatto una raccolta di firme, alla fine le promesse del Comune e della stessa Moratti sono state ampiamente disattese, il punto di vista e le criticità del progetto evidenziate dai residenti sono state bellamente accantonate.

Qui di seguito riportiamo le parole dell’Assessore ai Lavori pubblici e Infrastrutture Bruno Simini che hanno accompagnato la presentazione del progetto approvato: “In questi mesi abbiamo lavorato sodo su tutte le osservazioni avanzate dai cittadini contrari al parcheggio, senza esserci dimenticati tuttavia anche di tutti coloro che in questa città faticano a trovare un posteggio. Abbiamo effettuato una serie di approfondimenti che hanno richiesto mesi in più di lavoro, ma che, pur non avendo comportato modifiche del progetto, hanno dato maggiori garanzie rispetto al mantenimento del verde esistente e alzato i livelli di sicurezza grazie all’ulteriore conferma espressa nei pareri del Vigili del Fuoco. Questi approfondimenti hanno avuto dunque il merito di chiarire tutti gli aspetti che potevano destare preoccupazione”.

Ecco qui di seguito le criticità segnalate dai residenti:

–> Cinque anni – nella migliore delle ipotesi – di cantiere che stravolgeranno la vita del quartiere (scuola Stoppani, esercizi commerciali, disagi per i residenti).

–> Problemi di progetto simili a quelli riscontrati nei cantieri di piazza Bernini e Largo Rio de Janeiro, attualmente fermi.

–> Pericolo per gli alberi della piazza documentato da una perizia di tre professori universitari di Milano.

–> Problemi di traffico: la viabilità della piazza sarà stravolta, verranno unite l’aiuola dei cani e quella dell’edicola.

–> Inutilità del posteggio in rapporto alla nuova politica della sosta: in totale si perderanno circa 200 posti auto tra quelli attualmente segnati nelle strisce gialle o blu, pari circa al numero di box per residenti che verranno realizzati.

–> Scompariranno sosta e fermata dal piazzale e dalle vie Cadamosto e Ramazzini.
Altri 200 posti nel posteggio sotterraneo saranno a rotazione, ma dall’esperienza di altri posteggi e gli studi in merito rimarranno quasi sempre inutilizzati.

Ma l’approvazione del nuovo progetto non vanifica evidentemente le future azioni del Comitato a difesa di Piazzale Lavater e le loro parole sono chiare ‘ Non ci arrendiamo, la battaglia è solo all’inizio’.

Anna Sara Balloni  faremilano@gmail.com

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cronaca, traffico e viabilità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a MILANO PARCHEGGIO DI PIAZZALE LAVATER PROMESSE NON MANTENUTE

  1. Martina Belloli ha detto:

    Buongiorno,
    ho letto della problematica e sono completamente d’accordo con i cittadini nell’osteggiare la costruzione del parcheggio, oltre alla discussione sul loro blog ho visto anche la segnalazione su Salvaguardiamo Milano, http://www.salvaguardiamomilano.it il geo-social network che raccoglie le segnalazioni negative (ma anche positive) che, secondo il parere dei cittadini, meritano attenzione da parte del Comune. A prescindere dall’orientamento politico credo che sia essenziale che i cittadini scendano in piazza – virtuale o reale – per difendere i propri diritti e la propria città. Sono con voi residenti di Lavater!

  2. Pingback: MILANO 8/3: FESTA DELLA DONNA E PIAZZALE LAVATER | Faremilano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...