MILANO, AIUOLE DA ADOTTARE: COME FARE E I COSTI

Avete in mente le aiuole spesso posizionate nel centro di alcune piazze o nel mezzo delle rotonde a Milano? Molte sono sponsorizzate con tanto di cartello, sono aiuole che sono state ‘adottate’ da un azienda, una banca, ma anche da privati cittadini, magari da un condominio o da una via come nel caso emblematico di via Washington.

In via Washington sono stati i privati cittadini a muoversi in prima persona, tredici stabili hanno deciso di creare e occuparsi direttamente di un fazzoletto di prato all’inglese davanti al loro portone. In via Montebello, angolo via Turati la Barabino & Partners ha creato a proprie spese, al posto di un parcheggio abusivo, una striscia di verde addirittura in pendenza. Il Comune di Milano chiama questi interventi, queste sponsorizzazioni, ‘partenariato pubblico-privato’ e rappresentano una soluzione per ovviare al degrado urbano ma anche per poter avere un angolo di verde in più.

Il contratto che il cittadino, l’azienda firmano, ha la durata di 3 anni e prevede che il sottoscrittore si faccia carico della semina, del taglio dell’erba, dell’irrigazione e della manutenzione. Le sponsorizzazioni aziendali sono segnalate tramite un cartello mentre i privati mantengono di solito l’anonimato.

Parlando di numeri a Milano ci sono più di 2.000 aiuole accudite dagli sponsor, a coprire un’area verde di quasi 300.000 metri quadri. I costi sono piuttosto variabili: da 500, 1.000 euro per una mini aiuola, a 60-80 mila euro per i progetti più grossi.

Un nuovo progetto di verde pubblico, è stato appena inaugurato in Largo Gelsomini, ed è quello del giardino con piante non allergeniche; ognuno di noi può dare una contributo, donando una pianta, in questo momento  per  il giardino di piazza Udine.

Anche qui i costi sono variabili ma accessibili a tutti, potrebbe essere una idea regalo un pò desueta: un Ginkgo a 320 euro, 280 euro per un Biancospino Selvatico, o 80 euro per un Ibisco, o una Sanguinella, un Calicanto, o 70 euro per una Forsizia. Il costo della pianta comprende anche il trasporto, la piantumazione e la successiva manutenzione.

Anna Sara Balloni – faremilano@gmail.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, beneficienza e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...