MILANO FESTA OASI WWF GRATIS PER TUTTI

In oltre 40 anni di storia sono oltre 100 le aree protette che il WWF ha preservato dall’abusivismo edilizio e dalla caccia. In tutta Italia questi scrigni di biodiversità racchiudono un patrimonio inestimabile dove si possono avvistare lontre, cervi, orsi e ancora magnifiche faggete, querce secolari, foreste alpine e boschi umidi. Il 22 maggio le Oasi saranno aperte gratuitamente e la giornata sarà caratterizzata da iniziative per grandi e piccoli, Guide esperte porteranno i visitatori alla scoperta di meravigliosi angoli di natura.

Le Oasi sono il progetto di conservazione più importante del WWF Italia.

Nelle oltre 100 Oasi vengono tutelati luoghi, ecosistemi, flora e fauna. Negli anni l’Associazione ha introdotto milioni di adulti e bambini alla conoscenza della natura e migliorato il rapporto con l’ambiente. E non solo questo: le Oasi hanno stimolato e patrocinato la ricerca scientifica, fornito esempi di gestione sostenibile dell’ambiente.

Fenicotteri e cervi sardi, farfalle e salamandrine, lontre e orchidee vi aspettano per darvi il benvenuto nel mondo della Natura.

In Lombardia il WWF, con le sue Oasi, è riuscito a proteggere dalla speculazione edilizia e dalla caccia 576 ettari di natura. La prima è stata l’Oasi Torbiere di Albate nata nel 1974 e l’ultima è l’Oasi Galbusera bianca (Oasi affiliata) istituita nel 2004.

Alcune delle specie protagoniste delle Oasi lombarde sono il capriolo, che ha trovato alla porte di Milano, nell’Oasi di Vanzago un rifugio sicuro; la salamandra pezzata che vive sulle Prealpi bergamasche nell’Oasi di Valpredina, o la rana di Lataste, uno degli anfibi più rari d’Europa, che vive nell’Oasi Le Bine.

Nell’Oasi di Vanzago e nell’Oasi di Valpredinasono presenti i Centri di Recupero per Animali Selvatici, sono veri e propri Pronto Soccorso per gli animali feriti dai cacciatori dove veterinari del WWF curano e riabilitano animali in difficoltà. Nell’ Oasi Foppe di Trezzo c’è uno stagno didattico e qui si svolgono importanti attività e ricerche scientifiche. Ma c’è anche tanto altro da vedere e conoscere.

Il miglior modo per scoprire le Oasi è quello di vistarle, come fanno già migliaia di  persone tra cui molte scuole. E tu cosa aspetti?

Scegli nell’elenco a destra l’Oasi più vicina o che più ti affascina e visitala.
Il WWF ti aspetta per accompagnarti alla scoperta della natura e nell’Oasi di Vanzago, di Valpredina, Le Bine e Galbusera bianca è possibile anche pernottare.

Anna Sara Balloni   faremilano@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata in ambiente, gratis, weekend e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...