MILANO ESSELUNGA E CAPROTTI DIVENTANO UN FILM, REGISTA TORNATORE

E’ stato presentato a Milano al Teatro Manzoni il 3 ottobre il cortometraggio ‘Il mago di Esselunga’, presente Bernardo Caprotti, Presidente dimissionario dell’omonima società, insieme al regista Giuseppe Tornatore e un nutrito parterre di ospiti.

Il film vuole essere un omaggio ai clienti della catena di supermercati, sarà infatti dato in omaggio a partire dal 10 ottobre a tutti i possessori della carta Fidaty.

Il film, le cui riprese sono durate una ventina di giorni, ha avuto come location gli stessi punti vendita, i centri logistici e di produzione, un teatro di posa e gli esterni sono stati girati nel porto di Salerno, narrano le vicende del piccolo Sandro.

Sandrino vivrà una breve ma intensa avventura imsieme alla mamma Maria e al papà Antonio, facendo un viaggio magico nel supermercato ma soprattutto ‘dietro le quinte’ dello stesso.

La musica che accompagna il corto è diretta dal maestro Stefano Fresi ed è stata eseguita da un’orchestra di 60 elementi e un coro di 22 cantanti.

“Con Tornatore abbiamo realizzato una storia bellissima”, dice da parte sua il presidente di Esselunga Bernardo Caprotti. “Con i nostri colleghi stranieri – spiega Caprotti all’anteprima del film, spesso ci incontriamo e ci confrontiamo. E’ stato al termine di uno di questi incontri che mi sono chiesto: perché non far vedere ai nostri clienti cosa c’è dietro al nostro lavoro? Ho avuto la fortuna di incontrare Tornatore – sottolinea Caprotti – al quale ho chiesto di realizzare non un documentario, sarebbe stato troppo banale, ma una storia. Una storia vera che nessuno meglio di lui avrebbe saputo raccontare”. “Ho visto il film almeno una trentina di volte, assieme ai miei nipotini – racconta Caprotti – e ce ne siamo innamorati tutti. E’ una storia bellissima che ritengo abbia anche una sua valenza divulgativa, non politica, di come si possa fare questo lavoro”.

Anna Sara Balloni –  faremilano@gmail.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in negozi, spettacoli e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a MILANO ESSELUNGA E CAPROTTI DIVENTANO UN FILM, REGISTA TORNATORE

  1. Paolo Bordino ha detto:

    Il cortometraggio è agghiacciante. DAVVERO. Inguardabile, così brutto che va visto per capire fino a quanto si può andare a fondo. Mostruoso. Tornatore, restituisci l’Oscar!

  2. Maria ha detto:

    peccato che le pere arrivino dal Cile… abbiamo trovato cipolle dall’Australia.
    CHE TRISTEZZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...