ECOPASS, AREA C, SINDACATI E CLASS ACTION A MILANO

Pochi mesi fa, una manciata di giorni dopo l’elezione di Giuliano Pisapia a Sindaco di Milano, un referendum ha chiamato i milanesi alle urne, fra i quesiti ce ne erano alcuni specifici di Milano, in particolare uno sul traffico (per chi se ne fosse scordato, ecco il testo: ecco il link: http://www.milanosimuove.it/wordpress/quesiti), il sì ha vinto a larghissima maggioranza.

Con l’appoggio del voto referendario fa bene il Sindaco Pisapia a dare seguito alla volontà dei milanesi, fermo restando che, se il quesito fosse stato monetizzato, ovvero, se fosse stato chiesto a tutti un parere sulla congestion charge a pagamento per tutti a 5 €, siamo sicuri che avrebbero vinto ancora i sì?

Ora che mancano due mesi al nuovo Ecopass (Area C, dove la lettera indica Congestion), categorie e cittadini iniziano a lamentarsi in modo massiccio.

Hanno cominciato i commercianti, adesso tocca ai sindacati, fra poco ci saranno i cittadini che considerano ingiusto e iniquo pagare per uscire con l’auto da casa.

Cigl, CIsl e Uil difendono le categorie deboli dei turnisti, cioè quei lavoratori notturni che non navigano nell’oro e che, per motivi di lavoro, sono costretti ad utilizzare l’auto per lavoro.

Fra i più critici alla Congestion Charge i residenti della zona 1 (centro storico), un target di elettori storicamente più vicino alle posizioni del centrodestra che a quelle di Pisapia, cittadini che potrebbero appellarsi al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) per vedere riconosciuto i diritto ad uscire di casa con la macchina, il tutto senza pagare l’obolo al Comune di Milano.

faremilano@gmail.com    

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, traffico e viabilità e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a ECOPASS, AREA C, SINDACATI E CLASS ACTION A MILANO

  1. daniele ha detto:

    Sono un residente esco per lavoro alle 8 del mattino e rientro generalmente verso le 18 di sera (sono un agente di commercio mi sparo 80.000 km l’anno ) cosa faccio pago tutti i giorni 2 € oppure torno a casa alle 19,30 ……e resto a zonzo ad inquinare ……………… Si mi comporterò da ignorante come quelli che hanno proposto questa norma aspetterò le 19,30 in seconda fila con motore acceso tanto fuori dalla cerchia anche se si inquina in centro lo smog non arriva e poi quelli fuori della cerchia sono cittadini di serie B

    Oppure cambio lavoro e mi faccio assumere da pisapia in comune.

    Basta sfogare le vostre frustrazioni e incapacità a gestirel’azienda Comune sui cittadini

    il vostro compito dovrebbe essere semplificare la vita ai vostri elettori e non prenderli in giro facendole pagare anche l’aria sporca.

  2. elisabetta sagramoso ha detto:

    sono una cittadina dell area C non ho capito cosa devo fare per dar voce alla mia contrarietà per essere costretta a pagare 2 Euro x arrivare a casa. Si potrebbe almeno aver uno sconto sulla tassa di circolazione dei residenti in area C visto che nn possono usare l auto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...