INTER MARSIGLIA 2-1: GOL, HIGHLIGHTS, SINTESI E VIDEO YOUTUBE

Inter e Marsiglia si affrontano per gli ottavi di Champions League, dopo la  vittoria 1-0 dei francesi la formazione di Ranieri è chiamata alla “remuntada”, lo stadio San Siro Meazza è pieno, i tifosi ci credono, a sorpresa il tecnico di Testaccio rinuncia a Cambiasso e manda in campo Poli, per il resto, squadra confermata, ecco le formazioni ufficiali (arbitro della partita il portoghese Proenca):

Inter (4-3-1-2) – Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Nagatomo; Zanetti, Stankovic, Poli; Sneijder; Forlan, Milito.

Olympique Marsiglia (4-2-3-1) –Mandanda; Azpilicueta, Diawara, N’Koulou, Morel; Diarra, Mbia; Amalfitano, Valbuena, A.Ayew; Remy

Iniziano forte le due squadre, il Marsiglia pressa alto e crea qualche problema all’Inter che deve giocare senza l’assillo di fare immediatamente gol, al 7′ palla gol immensa per i nerazzurri, Forlan libera Zanetti che, dal fondo, libera per Snejider, il quale, da circa cinque metri, colpisce a botta sicura, ma il portiere Mandanda miracolosamente para con un po’ di fortuna.

Il quasi gol dà morale all’Inter che pochi minuti dopo (10′) sfiora ancora la rete con Milito, Snejider crossa leggermente basso, il principe colpisce di petto (e non di testa), ma centra ancora il portiere francese, bravo a respingere con un ottimo riflesso.

Al 17′ occasione per l’OM, di testa, mette fuori di poco, l’Inter non deve lasciare spazio ai francesi che, in difesa, concedono qualche occasione, ma in attacco, sono temibili, potendo contare anche su fisici possenti e su una importante prestanza atletica.

Al 23′ cartellino giallo per Zanetti, il quale, commette un intervento da ammonizione per rimediare ad un errore dei compagni, in questa prima parte di partita Poli poco incisivo e Nagatomo troppo falloso.

Il primo tempo finisce con vibranti proteste dei giocatori dell’Inter per le reiterate perdite di tempo del Marsiglia, fra il 44′ e il recupero i nerazzurri ci provano con Snejider su punizione (parata non difficile) e con Forlan (fuori di testa).

La ripresa inizia senza cambi, il Marsiglia è più aggressivo e mette paura all’Inter, più con il possesso palla che con delle conclusioni, al 57′ doppio cambio nell’Inter, escono Forlan e Snejider, entrano Pazzini Obi e Pazzini, Ranieri cambia modulo e passa al 4-4-2.

La partita è complicata, l’Inter attacca con il cuore, ma butta via qualche pallone di troppo che consente agli ospiti di ragionare e rifiatare, al 66′ Poli ottiene una interessante punizione  centrale al limite dell’area, Stankovic prova il tiro a giro, pallone alto.

Al 70′ su palla inattiva grosso rischio per l’Inter, bravissimo Julio Cesar a tuffarsi alla sua sinistra e mettere in corner un colpo di testa insidioso, al 73′ entra Cambiasso, esce Poli, passano due minuti e l’Inter segna, Pazzini sbaglia un gol davanti al portiere, Milito sulla ribattuta mette in gol da pochi passi, adesso il conto fra Marsiglia e Milano è in perfetta parità, c’è il rischio concreto che la partita vada ai supplementari.

L’Inter crede nella qualificazione entro il 90′, attacca a pieno regime alla ricerca del raddoppio, Cambiasso di testa ha una buona occasione all’85’, ma la palla è alta sulla traversa, al 90′ ammonizione di Stankovic per fallo tattico a centrocampo, nel recupero mentre tutti pensano ai supplementari, pareggio insperato degli ospiti, il rilancio del portiere diventa un assist per il neo entrato Brandao che, complice un rimpallo favorevole, si trova solo davanti a Julio Cesar e segna il pareggio.

Al 93′ ulteriore colpo di scena, calcio di rigore e ammonizione del portiere Mandanda, il quale, era già ammonito per perdita di tempo, e deve lasciare il campo anzitempo, Pazzini segna il gol amaro della vittoria al 95′, OM ai quarti tra abbracci e sorrisi, Ranieri in bilico (la decisione dell’esclusione di Cambiasso appare poco comprensibile, anche se Poli non ha giocato male), nelle prossime ore si vedrà cosa avrà deciso Massimo Moratti.

Eccoa, infine, gol, sintesi, highlights e video della partita (nell’altro match il Bayern Monaco ha avuto ragione della formazione elvetica, pioggia di ben sette gol al Basilea) http://it.uefa.com/uefachampionsleague/video/videoid=1767889.html?autoplay=true.

Kevin John Carones – faremilano@gmail.com 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in calcio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...