IL COMUNE DI MILANO ADERISCE A “PORTA LA SPORTA”

Il Comune di Milano aderisce alla terza edizione della Settimana Nazionale Porta la Sporta, dal titolo “Ricominciamo a riusare!”, che si apre oggi e si chiude il 22 aprile.

L’evento è promosso dall’Associazione dei Comuni Virtuosi, in collaborazione con WWF, Italia Nostra, TCI e Adiconsum, e ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sulla riduzione dello spreco di risorse, proponendo alternative a minor impatto ambientale rispetto alle attuali abitudini di consumo.

“Abbiamo deciso di aderire a Porta la Sporta perché condividiamo appieno gli obiettivi che questo evento si pone e perché crediamo che il vero cambiamento debba partire dalle singole persone, da incentivare e sostenere con il massimo sforzo”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità, Ambiente, Arredo urbano e Verde Pierfrancesco Maran.

Tra le buone pratiche che a Milano si stanno mettendo in atto, il 15 febbraio è stato introdotto il sacco trasparente condominiale per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, al posto del sacco nero, che diventerà obbligatorio dal 15 maggio.

Lo scopo è sensibilizzare i cittadini a una maggior attenzione nella differenziazione dei rifiuti e, contemporaneamente, rendere più semplice il compito di controllo da parte degli ispettori ambientali Amsa.

Con questa misura si potranno recuperare alcuni punti percentuale di frazioni differenziate (carta, vetro, imballaggi in plastica e alluminio) che poi verranno riciclati.

Inoltre, il Comune di Milano ha chiesto ad Amsa di preparare un piano per l’introduzione della raccolta dell’umido, che è stato presentato tra febbraio e marzo in tutti i Consigli di Zona.

Grazie a questa raccolta sarà possibile ricavare, dopo un trattamento effettuato in impianti specializzati, compost per l’agricoltura e biogas per la generazione di energia elettrica e termica.

L’intenzione è quella di estendere il servizio in quattro fasi (ognuna corrispondente a un quarto della città), la prima delle quali dovrebbe partire quest’anno per poi concludersi nel 2014. Amsa, inoltre, sta adottando nelle sue quattro mense un sistema per ridurre gli sprechi di cibo, acqua, plastica e imballi di ogni genere.

Il Comune invita tutti i cittadini milanesi ad aderire a Porta la Sporta, prendendo spunto per buone pratiche dal sito Internet www.portalasporta.it/index.htm, sul quale si può trovare, per esempio, qualche idea per ridurre di 15 chili il consumo pro capite annuale di plastica.

Fonte: Comune di Milano – faremilano@gmail.com 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a IL COMUNE DI MILANO ADERISCE A “PORTA LA SPORTA”

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...